banner

Francesco Cilea

  • 6
  •  
  •  

Francesco Cilea è il compositore al quale hanno dedicato il conservatorio e il teatro di Reggio Calabria, ma anche l’Intercity plus 589 che collega la città dello Stretto a Roma. Cilea era nato a Palmi (RC), ma dovette salire un po’ per studiare e vedere riconosciuto il proprio talento, passando per Napoli naturalmente, come il treno omonimo. Palmi fu influente comunque, perché “decise ancora fanciullo di dedicarsi alla musica dopo aver ascoltato il finale della Norma di Bellini eseguito dalla banda cittadina”. Al conservatorio San Pietro a Majella si distinse subito per la bravura e l’ingegno, il ministero della Pubblica istruzione gli conferì una bella medaglia d’oro. Tra fine Ottocento e primi del Novecento compose e insegnò molto tra Firenze, Napoli e Palermo; si trasferì in Liguria, a Varazze, dove ottenne la cittadinanza onoraria e dove morì esattamente nel 1950. A Palmi è ricordato ogni anno con un concorso musicale e alla Casa della Cultura sono conservati suoi spartiti, lettere e foto; in città è presente un mausoleo in ricordo del compositore (vedi gallery). Le opere liriche più conosciute sono LArlesiana (1897), Adriana Lecouvreur (1902) e Gloria (1907), ma Cilea si è dedicato pure alla musica sinfonica e da camera (vocale e strumentale). Tra le romanze più celebri, anche per una certa “italianità” cara all’autore, c’è sicuramente Il Lamento di Federico, dall’Arlesiana, che ascoltiamo in un’esecuzione di Luciano Pavarotti.

IDENTIKIT

Nome: Francesco
Cognome: Cilea
Strumento: Pianoforte
Nazionalità: Italiana
Nato a: Palmi (RC)
Il: 23 luglio 1866
Web: it.wikipedia.org/wiki/Francesco_Cilea

 

Immagine di copertina: n/d


Provincia:
Categorie:
Compositori
Like:
3

Post recenti

Articoli correlati


Post Popolari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.