banner

Vedanity Affair

  •  
  •  
  •  

Qualche giorno fa abbiamo ascoltato un mixtape interessante (vedi), di produzione calabro-francese e dal titolo Rosarno Lille. Incuriositi dall’operazione, abbiamo pensato di farcela raccontare direttamente dagli interessati della Vedanity Affair, label indipendente e atipica, attiva in entrambi i paesi. Bonne lecture!

 

Cos’è Vedanity Affair? Presentiamo un po’ il progetto, a partire dal nome…
Il nome Vedanity Affair è un incrocio tra dialetto calabrese e inglese, nasce dall’unione di “Vedano” (villano, rozzo come il rap in dialetto) e “Vanity” (compiacimento nel dimostrare di essere); Affair (affare) è stato aggiunto per lasciare quel filo sottile da ricondurre a “vanity fair”, magazine di moda e lifestyle molto lontano dallo spirito vedano che c’era nell’aria.
Nasce nel 2010 come Studio di Registrazione / Collettivo di Artisti della Piana di Gioia Tauro, successivamente si evolve in Label Indipendente curando tutti gli aspetti che si celano dietro un progetto: recording, mixing, mastering, promozione, booking, management, organizzazione di eventi, videoclip, merchandising, comunicazione.
Nel 2015 nasce la seconda sede a Lille (Nord della Francia), dando vita a due sotto etichette “Alternative” e “Electro”, allargando così la proposta musicale e piazzando una bandierina oltralpe. Negli ultimi anni la denominazione “Label Indipendente” ha avuto l’aggiunta di “Atipica”, per specificare che gli Artisti con cui collabora non siano esclusivamente legati ad essa! Oggi Vedanity Affair è una “Label Indipendente Atipica” Italo-Francese che: sostiene, accompagna e promuove gli artisti (cantanti, beatmakers, fotografi, videomakers, pittori, tatuatori); fa rete; organizza eventi; crea laboratori per la sensibilizzazione sonora.

Nello specifico, cos’è invece il Rosarno Lille Mixtape?
Rosarno Lille Mixtape è un progetto internazionale, l’obiettivo è stato quello di costruire e compiere un percorso che parte dalla Piana di Gioia Tauro (luogo di nascita della label) e arriva nell’estremo Nord francese, Lille. Ecco perché tutto il concept (dalla grafica alla comunicazione) ruota intorno al viaggio, al volo (dando vita a Vedanity Airlines).
I 26 brani selezionati rispecchiano tutte le sfumature del genere urban (rap, new soul, r&b, trap, grime, beatbox, edm, trip hop, crossover, hardcore) e le differenti generazioni (dal 1980 al 2000).
Tutti gli artisti presenti all’interno del mixtape provengono dalla Metropole Lilloise (Lille, Nord della Francia). Il tutto è stato selezionato, missato e scratchato da DJ Skizzo, punta di diamante di Vedanity Affair.

Quando è stato realizzato?
Già nell’aria si percepiva la voglia del secondo Mixtape di DJ Skizzo, quindi a Marzo/Aprile del 2019 il primo mattoncino è stato posizionato, ossia una selezione un po’ vaga dei brani.
A Luglio sono stati registrati 3 inediti, creati su misura da Dooobeul, Zeuzloo e Bagdej. Ad Agosto Domenico Gioffré (batterista) e Andrea Militano (tastierista) creano l’intro a colpi di suoni grooveggianti, un mix di synth della moog e batterie elettroniche. Nello stesso periodo sono stati selezionati i 26 brani ufficiali (presso lo Studio Vedanity Affair – Calabria). A Settembre c’è stato l’incontro con il programmatore del Flow di Lille (il primo centro Europeo per la Urban Culture), per mettere nella programmazione la presentazione prevista per Marzo 2020.
A Novembre è stato registrato l’intero progetto con tanto di scratch, effetti, breaks (presso lo Studio Vedanity Affair – Calabria). A Dicembre vengono aggiunti gli skit (registrazioni telefoniche di altri personaggi della scena lilloise) tra un brano e l’altro. A Gennaio 2020, Adrien Lannoy (grafico e illustratore lillois) crea la copertina del disco basandosi sul concetto del volo. A Febbraio, viene stampato e masterizzato il disco dai nostri partners calabresi.
Il 4 Marzo viene presentato al Flow di Lille (il primo centro Europeo per la Urban Culture).

Chi sono le mc e gli mc presenti sul mixtape?
Ci sono diversi cantanti, musicisti, dj’s, beatmakers e beatboxers che hanno lo stesso peso degli mc’s. È impossibile citarli tutti ma la cosa che evince è che ce n’è per tutti i gusti e per tutte le età. Per avere una panoramica totale ecco alcuni nomi: Ywill, Hafsah, Erostratt, Lexie T, SKS, Doc Sebulba, HyBird, Farouche, PLDG, Be4t Slicer.

La produzione è made in Calabria?
Se si parla di produzione in quanto concepimento, budget e realizzazione “allora sì che è un prodotto made in Calabria”, basta pensare che tutta la selezione, gli scratch, i cuts e l’intro sono stati registrati allo Studio Vedanity Affair; la masterizzazione, la stampa del disco e delle copertine è stata realizzata da LamorfaLab (Taurianova) e VideoFotoFilm (Rosarno). Se invece si parla di produzione in quanto musica (voce+strumentale) allora il discorso cambia, perché buona parte dei brani erano già editi.

 

 

Quali sono i vostri rapper e dj preferiti?
Rimaniamo in Calabria citando rappers, beatmakers e dj’s: Lugi, Turi, DJ Mbatò, DJ Kerò, Tonypolo.

Come vedete il vostro lavoro nel prossimo futuro?
Può sembrare prevedibile, scontato e banale: avere sempre la passione perché è quella che ti spinge a continuare, i giusti riconoscimenti e farlo diventare una fonte di sostegno.

Rosarno Lille Mixtape avrà un seguito? Lo presenterete dal vivo?
Non si può svelare niente su sequel o altri derivati del progetto!
Rosarno Lille Mixtape è stato presentato dal vivo a Lille, con tutte le carte in regola per un progetto internazionale. La data della release è stata Mercoledì 4 Marzo 2020 al Flow di Lille (il primo centro Europeo per la Urban Culture). L’area live set è stata allestita con dei pannelli aeroportuali richiamando lo spirito del progetto, durante l’evento accanto a DJ Skizzo erano presenti: Don Alduck, il duo Wise Rockers e Don Man Shop che ha animato un laboratorio di serigrafia su t-shirt e poster (video). A causa del Covid-19 sono annullate due date importantissime, Torino e Milano.

In ambito hip hop, quali sono le principali differenze tra Francia e Italia?
La differenza c’è, anche se siamo legati dalla stessa radice latina per quanto riguarda la lingua.
Un distacco molto più grande che ha giocato un ruolo fondamentale malgrado gli avvenimenti storici, è che la Francia ha colonizzato buona parte dell’Africa del Nord e non solo, quindi a sua volta il genere stesso è stato contaminato da tutte queste etnie, tutte legate alla cultura black radice dell’Hip Hop!
Oggi l’Afrotrap francese (costola afro della trap, trap costola della south che alla fiera dell’est mio padre scoprì) è un riferimento mondiale come la Grime inglese (sempre per quanto riguarda l’Hip Hop in tutte le sue sfumature). Una cosa positiva è che in questo periodo storico, la base/beat di un brano ha più prevalenza delle parole, quindi il beatmaker/produttore italiano talentuoso, può fare il giro del mondo al contrario di un cantante/rapper che fa più fatica!

A proposito, qual è il fil rouge tra Rosarno e Lille?
Da dove è partita Vedanity Affair e dove oggi ha ufficializzato questo asse.
La passione per l’Urban in tutte le sue sfumature e forme, che va oltre a ogni barriera di comprensione. Unire due modi e due mondi totalmente diversi ma uguali nella radice!

 


Categorie:
Interviste · News
Like:
4

Post recenti

Articoli correlati


Post Popolari

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.